Emergenza coronavirus: sanificazione e prevenzione
Rosalba Zagara

La criticità di questo periodo legata all’emergenza da COVID-19 ha portato in primo piano la necessità di sanificare ambienti interni ed esterni sterilizzando e pulendo le superfici per eliminare il virus.

Un aiuto dall’atomizzatore

Tra i mezzi utilizzati per la disinfezione soprattutto di ambienti esterni, l’atomizzatore è lo strumento idoneo per operare anche su aree estese con la garanzia di un intervento ottimale (in questa foto distribuita dall’agenzia Reuters un nostro atomizzatore all’opera in una struttura scolastica).

Con l’atomizzatore infatti si effettua un trattamento a basso volume dove la dimensione media delle gocce è di 100/150 micron, dimensione perfetta per una copertura omogenea delle superfici.

Sanificazione da coronavirus

I prodotti da utilizzare per uccidere il virus e annullare la sua capacità di infettare le persone, come raccomandato dal Ministero della Salute e OMS, sono ad esempio disinfettanti contenenti alcol (etanolo) al 75% o a base di cloro all’1% (candeggina).

La nostra azienda produce l’atomizzatore M1200, che dispone di un potente motore da 5 HP ed eroga gocce dal diametro medio di 90 µm.

L’ampio raggio di azione di 9/10 metri (per una copertura al 100%) sia in orizzontale che in verticale dei nostri atomizzatori rende anche più rapide le operazioni di sanificazione.

Particolarmente indicato per l’igiene urbana è il sistema ULV che applicato all’atomizzatore consente di effettuare trattamenti ad ultra basso volume, con diametro delle gocce ulteriormente ridotto (inferiore ai 70 µm), e distribuire con maggiore precisione il liquido.

Prevenzione, oggi più che mai.

L’importanza della prevenzione da parte di tutta la collettività gioca un ruolo fondamentale, ma come proteggersi dal Coronavirus?

Ricordiamo le regole base:

Lavati spesso le mani

Il lavaggio e la disinfezione delle mani sono decisivi per prevenire l’infezione. Le mani vanno lavate accuratamente con acqua e sapone. Se non sono disponibili acqua e sapone, è possibile utilizzare anche un disinfettante per mani a base di alcol al 60%.

Lavarsi le mani elimina il virus.

Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute

Mantieni almeno un metro di distanza dalle altre persone, in particolare quando tossiscono, starnutiscono o hanno la febbre, perché il virus è contenuto nelle goccioline di saliva e può essere trasmesso a distanza ravvicinata.

Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani

Il nuovo Coronavirus si trasmette principalmente per via respiratoria, ma può entrare nel corpo anche attraverso gli occhi, il naso e la bocca, quindi evita di toccarli con le mani non ben lavate.

Le mani, infatti, possono venire a contatto con superfici contaminate dal virus e trasmetterlo al tuo corpo.

Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci

Se hai un’infezione respiratoria acuta, evita contatti ravvicinati con le altre persone, tossisci all’interno del gomito o di un fazzoletto, preferibilmente monouso, indossa una mascherina e lavati le mani. Se ti coprissi la bocca con le mani potresti contaminare oggetti o persone con cui vieni a contatto.

Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol

I disinfettanti chimici che possono uccidere il nuovo coronavirus (SARS-CoV-2) sulle superfici includono disinfettanti a base di candeggina / cloro, solventi, etanolo al 75%, acido peracetico e cloroformio.

Rosalba Zagara

About Rosalba Zagara

Marketing Cifarelli Spa
Senza categoriaPermalink

Comments are closed.