Come si usa il soffiatore ?
Claudio Percivalle

Il soffiatore ha rivoluzionato il sistema di pulizia di grandi aree all’aperto. Nel passato la pulizia di una vasta superficie richiedeva un costo notevole di mano d’opera (anche decine di operatori armati di scope o rastrelli); l’utilizzo del soffiatore ha reso molto più economica ed efficace tale operazione. Una macchina sempre più conosciuta ma forse non tutti sanno dove viene usato. In agricoltura il soffiatore è usato per ammucchiare e raccogliere velocemente olive, castagne e frutti in guscio in genere.

Nella manutenzione di giardini (privati e pubblici) il soffiatore viene utilizzato per raggruppare le foglie e l’erba tagliata. In ambito cittadino è impiegato per agevolare la pulizia di passaggi e marciapiedi (normalmente l’operatore soffia le foglie, residui di falciatura, carta ,ecc. in mezzo alla carreggiata dove sta transitando una spazzatrice aspirante), luoghi non accessibili ai mezzi semoventi, aree destinate ai parcheggi, campi sportivi e parchi attrazione. Viene anche adoperato con successo nella pulizia di vaste aree al termine di manifestazioni sportive o culturali.

La Cifarelli S.p.a produce da molti anni un soffiatore spalleggiato professionale. I nostri soffiatori sono molto apprezzati dai professionisti per la durata e l’ottimo rapporto peso/potenza e la buona ergonomia. Tutto perfetto quindi?

Non sempre. I soffiatori portatili (di tutte le marche) sono equipaggiati con il motore a scoppio. Ha quindi dei detrattori, principalmente a causa della sua rumorosità; anche se non tutti sanno che gran parte del rumore deriva dall’aria nella ventola più che dal motore. A tutti piace uscire alla mattina e vedere le strade pulite, quindi le municipalità effettuano la pulizia alla mattina presto (soprattutto perché c’è molto meno traffico e persone); sicuramente quindi qualcuno di voi potrebbe essere stato svegliato dal rumore di un soffiatore e aver mentalmente invitato l’operatore che lo stava usando ad andare chissà dove …

La Cifarelli S.p.a. ha colto questo aspetto; nel 2006 ha creato il soffiatore BL6S, dove “S” sta per silenzioso. Abbiamo studiato un circuito aria e un sistema di raffreddamento brevettati che riducono fortemente il rumore, e pur essendo dotato di un motore a 2 tempi, questo permette di rivestirlo completamente con una copertura fonoassorbente che ne attenua notevolmente il rumore: a 15 metri di distanza il livello sonoro è di 64 dB. Il particolare circuito permette di evitare dispersioni e lavorare con buona portata già con il motore al minimo. I gas di scarico, che in un normale soffiatore spalleggiato vengono immessi nell’ambiente all’altezza di circa 1/1,2 metri, dietro all’operatore, con il modello BL6S vengono convogliati nel tubo di soffiaggio e “diluiti”, quindi si può lavorare anche in mezzo alle persone senza fastidiose emissioni.

Con neve fresca e farinosa il soffiatore può essere usato per creare percorsi puliti.                            La nostra scelta di produrre macchine a spalla deriva dalla nostra opinione che siano meno faticose di quelle da portare a mano di sbalzo, per un professionista che le usa per molte ore nell’arco della giornata. Le nostre macchine sono dotate di varie uscite per diversi lavori e di terminali con appoggio per il terreno per alleviare la fatica dell’operatore.

Come si usa un soffiatore?

  • Il soffiatore viene posizionato sulle spalle, regolando la lunghezza degli spallacci, in modo tale che la macchina risulti ben aderente alla schiena e alle spalle.
  • Durante il lavoro, l’acceleratore deve essere adeguato, in modo da ottimizzare la pulizia con il minimo dei giri del motore.
  • Molti associano il rumore del motore alla potenza, accelerando al massimo. Non serve: le foglie (o la carta) non devono essere “lanciate” lontano in modo sparpagliato, ma devono essere “accompagnate” con piccole accelerazioni del motore in modo da ammucchiarle.
  • Le macchine potenti e il massimo numero di giri servono per pulire sotto le autovetture, in presenza di terreno molto bagnato, di molto materiale da raccogliere o per pulire la neve.
  • Il soffiatore è ottimizzato (anche a livello di rumorosità) per l’uso con i tubi in dotazione con la macchina, l’uso di configurazioni diverse potrebbe avere effetti su rumorosità e prestazioni.
  • Per ridurre la polvere, cominciare tenendo il terminale vicino al suolo e successivamente portarlo ad un’altezza che permetta di soffiare soltanto lo sporco (sempre il più parallelo possibile al terreno).

Infine ricordate che il soffiatore, lavorando spesso in zone polverose, necessita una continua manutenzione del filtro. In caso di uso in aree con silicea per non danneggiare il motore usate un filtro in carta adeguato.

Claudio Percivalle

About Claudio Percivalle

After sale & training Cifarelli Spa – Servizio post vendita e formazione Cifarelli Spa

Prodotti, Soffiatori, Uso delle macchinePermalink

Comments are closed.